Recensione libro

Cuore di tenebra

Joseph Conrad

Cuore di tenebra è un romanzo che in tempi non sospetti, lontanissimi dalla sensibilità odierna sulle tematiche sociali, denunciava ciò che le potenze coloniali dell’Occidente stavano compiendo in Africa per soddisfare le esigenze che l’imperialismo capitalista richiedeva: lo sfruttamento incontrollato delle risorse naturali e, di conseguenza, l’annientamento fisico e morale delle civiltà autoctone. Non solo, è un’autocritica che ricade come un macigno – specialmente se vista col senno di poi – sulla testa dell’uomo occidentale e del famelico imprenditore-avventuriero, che nel romanzo viene rappresentato dal misterioso Kurtz, capace, nonostante l’intelligenza, di far del male agli altri e a sé stesso. Chi compie il male, ne subisce le conseguenze, fisiche e mentali: l’ombra lontana dell’Uomo divenuto
abominevole mostro scandalizza, preoccupa e fa riflettere Marlow, il protagonista, ma riesce a trafiggere anche il lettore con una scossa che scavalca secoli di ordinaria follia. L’interrogativo che aleggia e persiste anche dopo aver letto l’ultima parola: cos’è il cuore di tenebra? Un semplice luogo, come si evince ad un certo punto del racconto, oppure la domanda più corretta dovrebbe
essere: a chi appartiene il cuore di tenebra?

“Non ho mai visto niente di simile al cambiamento che subirono i suoi lineamenti, e spero di non vederlo mai più. Oh, non ne fui commosso. Ne fui affascinato. Fu come se un velo fosse stato lacerato. Vidi su quel viso di avorio l’espressione di cupo orgoglio, di potere crudele, di vile terrore – di una disperazione intensa e irreparabile. Aveva forse nuovamente vissuto la sua vita in ogni dettaglio di desiderio, tentazione, e resa durante quel supremo momento di totale lucidità?
Gridò in un sussurro a qualche immagine, a una visione – gridò due volte, un grido che non era nulla più che un sussurro: “L’orrore! L’orrore!”. “

No votes yet.
Please wait...
Tags
Mostra di più

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.