Poesia

Voce

Ji He

Cantami ancora con quella voce che

è la stessa che mi parla nella mia solitudine o

se vuoi, taci, lasciami al mio sogno sulla tua voce

e perderla non potrò più.

Sognerò allora delle tue vermigli labbra,

sorgenti di impudica voce,

di sensualità nascosta nelle parole e

strada aprirà la tua voce e

toccherà  con pienezza l’anima

(e il corpo ) mio.

E ti incontrerò di nuovo e

vorrò dirti che

ti ho sognata la notte scorsa e mi

renderò conto di non aver

smesso mai di sognare

Rating: 4.0/5. From 2 votes.
Please wait...
Tags
Mostra di più

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Adblock rilevato

Per favore supportaci disattivando il tuo blocco di annunci