Racconto Breve

Accadrà

Quando meno te lo aspetti, succede.
Succede che proprio quando tocchi il punto più basso, improvvisamente risali.
E non importa quanto in basso tu sia arrivato. Non importa, davvero. Risalirai.
E non sono qui a dirti che sarà facile. Che ti sveglierai una mattina e improvvisamente il tuo dolore sarà scoppiato come una bolla di sapone. Non sarà così, purtroppo.
Sarà dura, sarà difficile e sarà dannatamente lento.
Farà male a lungo e profondamente. Il dolore sarà una parte costante di te. Sarà così indelebile dalla tua pelle che ti guarderai allo specchio e vedrai solo l’angoscia e la disperazione, per un male che non se ne vuole andare, che ti morde e non ti vuole lasciare. Sentirai un vuoto incolmabile e ti sembrerà di essere invisibile, trasparente per tutti. Perché chi ti guarda lo vede, il dolore, ma non vede dentro. Non vede le macerie, non vede il cuore che piange rintanato all’angolo come un animale ferito. Non vede quel tormento che ti sveglia la notte, che ti rode lento e non ti lascia vivere. Non vedono gli altri. Non sanno gli altri. Non possono sapere la tua storia. La puoi raccontare, certo, ma solo tu la conosci davvero.
Ma fidati, fidati ti prego. Accadrà che una parola, una frase magari già sentita, accenderà la scintilla. E allora, finalmente, un bagliore di luce. Il fuoco si accenderà e farà fatica, certo. Ci saranno giorni in cui sarà solo un piccolo bagliore nel buio e altri giorni in cui, invece, la sua luce rischiarerà anche le ombre più scure.
A volte, le parole arriveranno da chi meno te lo aspetti, magari proprio da chi ti ha spinta a toccare il tuo punto più basso. E te lo auguro sai? Perché dentro te scatterà qualcosa. Una serratura arrugginita e dimenticata da tempo si aprirà. Le gambe che prima tremavano troveranno la forza di alzarsi. La testa che guardava in basso, avrà il coraggio di portare lo sguardo al cielo. Gli occhi che non riuscivano a vivere un giorno senza naufragi di lacrime, riusciranno a resistere alle peggiori tempeste del cuore. E anche tu ce la farai. Cadrai sicuramente, ma ad ogni caduta, sentirai meno dolore. Non che il male sia più leggero, sei tu che sarai divenuto più forte. Sei tu, ricordatelo.
Sei tu.

A chi ha dovuto affrontare un dolore.
A chi è stato tradito.
A chi è stato abbandonato.
A chi è stato deluso.
A chi si ritrova a piangere ogni notte per mille motivi diversi.
A chi ogni mattina, nonostante tutto, trova la forza di ricominciare.

Sappiate che starete meglio. Che improvvisamente, si accenderà una luce. Prima fioca, poi sempre più potente. E questa luce sarà la vostra salvezza.
Fidatevi.
Accadrà.

Rating: 5.0/5. From 5 votes.
Please wait...
Mostra di più

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.