Poesia

Per il verso giusto – III

Lorenzo Naturale

Ti ho rincorsa fino all’ultima spiaggia

Ti ho rincorsa fino all’ultima spiaggia.
Qui all’orizzonte l’aria ha un altro sapore,
e tutti abbiamo bisogno di prendere
fiato. Sarà la stanchezza
di una corsa con incerto traguardo,
ma è bello stendersi complici accanto
e lasciare correre il resto.
Respiriamo. Ne abbiamo tutti bisogno;
anche solo di una carezza sul volto.
La sabbia non è mai stata più morbida.

Qui, esposto alle carezze dell’aria, si è strappato
il tuo vestito ricamato di orgoglio. D’improvviso
mai qualcuno ti aveva saputa tanto;
non lo avevi previsto e sorpresa
senza controllo, arreso ogni ritegno,
ti sei fatta conoscere per come
avresti voluto sempre essere stata; qui con me
ti sei lasciata sfuggire
quel tuo segreto tesoro: un bisbiglio
di luce e candore che non so
e più non posso.

Ti ho rincorsa fino all’ultima spiaggia.
Stavolta l’aria è cambiata
e qui da solo fa strano: mi si chiede di te
e io non so più le parole. Il vento
ha coperto anche i silenzi: in me
il tuo segreto, tu splendi al sicuro. Solo,
sul viso mi resta un solco profondo.

Rating: 5.0/5. From 5 votes.
Please wait...
Tags
Mostra di più

Lorenzo

«Il mio canto è un sentimento / che dal giorno affaticato / le notturne ore stancò: / e domandava la vita.» (C. Rebora)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Adblock rilevato

Per favore supportaci disattivando il tuo blocco di annunci