Recensione libro

“Le donne della spesa” di Mattia Deidonè

Recensione

Questo romanzo, attraverso lo sguardo della giovane Deborah, opera un affondo sulla dura quotidianità di persone comuni che devono dividersi tra sfera privata e sfera lavorativa all’interno di un supermercato, tentando di resistere ogni giorno agli orari che si fanno sempre più opprimenti, soprattutto da quando agli esercizi commerciali è stato dato l’obbligo di rimanere aperti anche la domenica e durante le festività.

“Il 2016 è stato l’ennesimo anno nero per il commercio al dettaglio, soprattutto per i piccoli negozi. Nemmeno il Natale è riuscito ad invertire il trend delle vendite: l’effetto è stato quasi nullo, come confermano i dati relativi al mese di dicembre, in calo sia sul mese che sull’anno precedente. Intanto continua l’emorragia di imprese: tra gennaio e dicembre del 2016 hanno abbassato la serranda quasi 25.000 negozi indipendenti, 15.000 nel centro nord dello Stivale e 10.000 nel Sud e nelle Isole.

Deborah, come il lettore che si approccia a questa storia, si rende ben presto conto che la sua percezione di cliente, che va a fare ogni settimana la spesa, è distante anni luce da quella che è la realtà che vivono i commessi tra le corsie del supermarket. Il solo disporre gli articoli le fa rendere conto che c’è un ordine complesso nel disporre la merce, che quello che noi clienti prendiamo frettolosamente dallo scaffale, è il risultato di carichi e scarichi in magazzino, di tempi da considerare, di scadenze da controllare, di giochi di equilibrismo quando il sabato la corsia si riempie e il commesso deve districarsi con il suo enorme carrello, la scatole, e i pesi da sollevare per disporre ordinatamente gli articoli sui quali noi lasciamo scappare uno sguardo fugace. Deborah inizia a entrare a piccoli passi nel microcosmo dei suoi colleghi. Nelle dinamiche di amicizia e di amore che si instaurano tra persone che ormai passano insieme con i colleghi molto più tempo di quanto non ne passino con la propria famiglia. La protagonista inizia a intravedere i volti e le fragilità umane che si nascondono dietro ai sorrisi o a tutte quelle maschere che per convivenza sociale siamo costretti, volenti o nolenti, a indossare.

“Dici di essere diversa dagli altri, di volere un mondo migliore in cui esistono rapporti uguali tra le persone nonostante le differenze. però intanto disprezzi tutto quello che ti circonda. Pensi di creare un mondo migliore partendo dall’ odio? Oltretutto quel mondo ti ha dato tutto! La macchina, l’università, i vestiti alla moda, il cellulare, il computer. Disprezzi i soldi che te li hanno comprati e come sono stati guadagnati, però a loro non rinunci. Se tu fossi onesta, vivresti veramente seguendo i tuoi principi e lasceresti perdere tutte queste cose. Un qualsiasi operaio con la sua esistenza che tu ritieni abitudinaria e monotona, è molto più vero è genuino di te.”[Discorso di Antonietta alla figlia Anna]

La protagonista inizia a rendersi conto delle difficoltà di una madre, del rapporto d’amore ma allo stesso tempo conflittuale che si può avere con una figlia; delle conseguenze di un grave lutto che, se inizialmente ti porta a chiuderti in te stesso, poi diventa esso stesso una porta da attraversare per osservare il mondo esterno con uno sguardo diverso. Due occhi che, proprio perché hanno conosciuto la perdita, tornano ad amare più forte di prima. Deborah inizia ad apprendere forme diverse di amore e ad accettarle, da quello più carnale, a quello che sarebbe potuto nascere se solo ci fosse stato più tempo, a quello vero e indistruttibile e infine all’amore che usiamo come rifugio per scappare da una esistenza che ci soffoca.
Arrivando alla fine i sentimenti, la realtà lavorativa, e i personaggi stessi cambiano totalmente in una forma, a volte, inaspettata. L’umanità e la solidarietà che si instaura tra perone libere delle proprie maschere porterà a un epilogo sorprendente. Nuove rivoluzioni, nuove battaglie, nuovi amori, nuove amicizie, nuove libertà. Una nuova Deborah.

Il romanzo di cui vi consigliamo la lettura è disponibile su Amazon al seguente link: https://www.amazon.it/Donne-Della-Spesa-Mattia-Deidonè/dp/197656221X

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
Tags
Mostra di più

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Adblock rilevato

Per favore supportaci disattivando il tuo blocco di annunci