Suburbana

Terapia

Gianluca Ceccato

Muovo il coltello
tra le dita,
rivedo mio figlio
al parco,
in sogno,
incubo,

mano.

 

 

 

Muovo la vita
tra i giorni,
rivedo te
all’entrata,
in ricordo,
lacrima,
buio.

 

 

È la nostra giovinezza
ad andarsene,
la luce rimane.

 

 

Sono i nostri genitori
ad invecchiare,
noi cresciamo.

 

 

Muovo il corpo
tra i chiodi,
rivedo me stesso
sulla croce,
in schermo,
musica,
libro

 

 

Muovo il lutto
nei mesi,
rivedo te
all’uscita,
in preghiera,
attesa,
sorriso.

 

 

È il nostro presente a rigenerarsi,
il passato rimane.

 

 

Sono i nostri sbagli
a morire,
noi viviamo,
per sempre.

 

 

 

Gianluca Ceccato
No votes yet.
Please wait...
Tags
Mostra di più

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Adblock rilevato

Per favore supportaci disattivando il tuo blocco di annunci