Termini e Condizioni

Termini e Condizioni

Termini, condizioni d’utilizzo e regole del sito Bραχὺ

Questo sito non viene aggiornato con periodicità e quindi secondo le norme vigenti (la legge n. 62 del 07.03.2001) non può essere considerato una testata giornalistica o un prodotto editoriale.
L’accesso e la navigazione sul Sito, da parte dei singoli utenti, sono gratuiti e subordinati all’accettazione dei termini e delle condizioni di seguito elencati.
I contenuti del Sito possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati. Alle seguenti condizioni:

– Attribuzione della paternità dell’opera nei modi indicati dall’autore o da chi ti ha dato l’opera in licenza e in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l’opera.
– Non può essere usata quest’opera per fini commerciali.
– Non può essere alterata o trasformata quest’opera, nè usata per crearne un’altra.

Amministratrice

Beatrice Eboli: beatrice.eboli93@gmail.com
Per eventuali ritardi nell’approvazione dei commenti rivolgersi a Beatrice Eboli.

I Post
Nel sito Bραχὺ la pubblicazione di articoli è regolata da una adesione degli autori ai principi di democrazia e di libera espressione del pensiero.

Per essere editore del sito bisogna registrarsi alla piattaforma wordpress.
Gli editori si impegnano a rispettare il diritto d’autore e citare sempre le fonti (per testi, video e foto).

Segnalazioni (comunicati e articoli)
Inviate i vostri articoli, i comunicati e le vostre segnalazioni compilando il seguente form: https://www.brakhu.it/collabora-con-noi/

Commenti


Prima di scrivere un commento leggere le seguenti regole di buon senso.
il rispetto di tali regole consentirà una civile convivenza tra gli utenti della comunità.
La responsabilità di un commento è sempre e solo del suo autore;
la redazione (composta da amministratori e autori del blog) si riserva il diritto di applicare la moderazione (sospensione preventiva) ai commenti prima della loro effettiva pubblicazione, o di cancellare a proprio insindacabile giudizio e senza preavviso i commenti impropri;

– la pubblicazione di un commento, anche in seguito a operazioni di moderazione manuale o automatica di Bραχὺ , non implica alcuna assunzione di responsabilità o condivisione dei suoi contenuti da parte di Bραχὺ ;

– sono liberi e auspicati gli interventi pertinenti al contenuto degli articoli proposti, argomentati sul piano delle idee, esposti con chiarezza; si eviti di commentare mancando di rispetto alle persone e all’ autore dell’articolo; vi consigliamo di essere brevi nei vostri commenti.

– commenti ritenuti inutili (brutti-volgari-offensivi-pubblicitari-vandalici-elettorali) non sono graditi e non saranno pubblicati; l’autore di un post ha facoltà di rimuovere i commenti a lui non graditi;

Non sono ammessi commenti:


– non attinenti all’argomento del post. Per segnalazioni di notizie, video, post e vignette scrivere a comunicazione@brakhu.it;
– a sfondo pubblicitario;
– a sfondo pornografico o osceno;
– con linguaggio offensivo o contenente turpiloquio;
– a contenuto razzista o sessista;
– a contenuto lesivo delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.);
– minacciosi o violenti;
– in ogni caso lesivi di diritti di terzi;
– copiati da altri e incollati nel proprio commento (per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione “Rispondi al commento”).

Saremo costretti a bloccare chi  non rispetta queste semplici regole di convivenza civile.

Privacy
(Informativa Privacy –  art.13 del Codice in materia di protezione dei dati personali)

Bραχὺ, ai sensi dell’art. 13 del D.lgs 196/03 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, informa che i dati personali forniti in qualunque forma, potranno essere trattati, nel rispetto della normativa vigente, esclusivamente per fini inerenti la migliore utilizzazione del sito.

Il trattamento dei dati è soggetto a esplicito consenso, che potrà essere revocato in qualsiasi momento, su semplice richiesta scrivendo a comunicazione@brakhu.it

Bραχὺ si riserva in ogni caso di inviare agli utenti comunicazioni via posta elettronica per informarli di modifiche o integrazioni inerenti il sito ed i relativi servizi.

Plagio

Il diritto d’autore, in Italia, è regolato dal Codice Civile, libro quinto, titolo IX, capo I, agli articoli 2575-2583 e dalla legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio” (G.U. n. 166 del 16 luglio 1941) e successive modificazioni. In sede penale, le violazioni del diritto d’autore sono punite con la reclusione e/o con l’applicazione di multe salatissime. Bραχὺ si impegna a proteggere i propri utenti e i rispettivi testi, pertanto è severamente vietato:

  1. Tradurre testi non vostri senza l’esplicito accordo dello scrittore.
  2. Pubblicare una storia non vostra. Nel caso vogliate farlo si richiede una delega, dello scrittore per il quale pubblicate, comprendente firma e fotocopia di un documento d’identità dell’autore.
  3. Copiare storie di altri utenti.
  4. Pubblicare racconti brevi, poesie, articoli e recensioni di libri che sono già stati già pubblicati in riviste riconosciute a livello normativo o testi editati già da case editrici.

Tutelarsi dal plagio è possibile, facile, e poco dispendioso

Chi gestisce Bραχὺ si preoccuperà di analizzare e provvedere con le giuste misure di sicurezza per ogni segnalazione di plagio che riceverà. Tuttavia, data la mole di testi che ogni giorno riceviamo, preghiamo gli utenti di collaborare con noi secondo alcune procedure di sicurezze. È fondamentale creare una prova della paternità dell’opera e per farlo le soluzioni sono diverse, oltre il classico deposito notarile (SIAE), vediamole insieme.

  • La creazione di un file pdf della storia da inviare poi sul proprio indirizzo PEC (posta elettronica certificata), ma anche uno di posta normale purché registrato a vostro nome.
  • L’auto-spedizione in formato di raccomandata con ricevuta di ritorno del proprio racconto. Importante: tenete la busta sigillata con il timbro delle Poste, poiché in sede tribunale si avrà un documento che certificherà la paternità dell’ opera.
  • La raccolta di vari dati informatici della scrittura del testo stesso e/o delle date di pubblicazione su Bραχὺ.

Ricordiamo che l’iscrizione alla SIAE non è affatto necessaria. E lo dice la stessa SIAE:

“Non è obbligatorio aderire alla SIAE. L’adesione alla SIAE è libera e volontaria. L’autore può teoricamente decidere di curare direttamente i rapporti con gli utilizzatori per tutelare i propri diritti, ma di fatto l’intermediazione di una organizzazione specializzata e capillare è indispensabile. In Italia, l’attività di intermediazione è riservata dalla legge alla SIAE in via esclusiva. L’ autore può comunque scegliere di aderire ad altre Società di autori di Paesi stranieri.”

Perciò, si lascia a discrezione dell’utente capire se vale la pena depositare la propria opera alla SIAE e approfondire la questione in merito. In questa sede il nostro fine è rendere consapevole l’utente della varie misure di sicurezza che può adottare per proteggere i propri testi e creare una prova della paternità dell’opera, offrendo una sintesi e una panoramica generale sulle varie soluzioni disponibili.

Un testo in Internet e in formato cartaceo non sarà mai protetto al 100% dal plagio, nonostante tutte le misure di sicurezza adottate dallo scrittore e dal mezzo e/o ente di cui si è servito per pubblicizzare i propri testi. Tuttavia esistono validissime soluzioni per proteggersi come abbiamo visto. Pubblicate liberamente i propri testi senza vivere con l’incubo del plagio. Qualora, caso raro, il vostro testo venisse pubblicato o proposto da terzi presso una casa editrice dovrete rivolgervi ad un avvocato portando voi con le prove della paternità del testo.

03/11/2017

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Adblock rilevato

Per favore supportaci disattivando il tuo blocco di annunci